VULKAN Drive Tech Mining
VULKAN DRIVE TECH iron and steel

Nastri trasportatori, stacker e reclaimer

VDT_beltconveyors_stackers_rastrellis_740x242_20140827.jpg


Minerali di ferro, carbone, minerali preziosi e materiali simili estratti dalle miniere, devono essere trasportati in diversi punti di utilizzo - come impianti di trasformazione o di stoccaggio per il trasporto marittimo verso altri utenti finali. Nastri trasportatori, carrelli accatastatori e rastrelli sono i macchinari principalmente utilizzati per questo scopo.

Per quanto riguarda la quantità di materiale trasportato (che in alcuni casi può essere superiore a 15.000 tonnellate ore), la produttività richiesta a queste macchine è estremamente elevata. Di conseguenza, questi macchinari richiedono anche unità di trasmissione potenti e affidabili con potenze fino a 10.000 kW. Sull'albero ad alta velocità della trasmissione sono solitamente installati giunti per compensare disallineamenti tra motore e riduttore. Poi sono installati sull'albero lento, tra il riduttore e la puleggia, quando l'unità puleggia è installata su un’unità base separata dal cambio stesso (tipica configurazione dei convogliatori motorizzati di potenza elevata). Il giunto deve anche compensare i disallineamenti generati da fenomeni di dilatazione termica, oltre a ridurre la trasmissione del carico d'urto.

I trasportatori inclinati richiedono anche dispositivi di sicurezza per mantenere la stabilità del materiale trasportato in condizioni di emergenza. Tali situazioni comprendono il guasto della trasmissione e il conseguente riavvolgimento della cinghia con un deposito potenzialmente pericoloso del materiale all’estremità finale. Un altro esempio potrebbe essere la velocità eccessiva del nastro per trasportatori rigenerativi. Per questi scopi sia i meccanismi di antiritorno che i sistemi frenanti devono essere adeguatamente selezionati per resistere alle condizioni di lavoro più critiche a cui il trasportatore sarà sottoposto. Coppia di avviamento del motore, coppia di azionamento di ritorno, tempi di arresto del convogliatore, velocità del nastro trasportatore, sono solo alcune delle variabili obbligatorie da considerare quando si tratta della progettazione di giunti, meccanismi di antiritorno e sistema dei freni.


Freno di emergenza
Giunto torsionalmente flessibile Per applicazioni ad bassa velocità
Giunto torsionalmente flessibile Per applicazioni ad alte velocità
Giunto torsionalmente rigido Per applicazioni ad alte velocità
Retrostop ad alta e a bassa velocità
Storm Brake